Omelia anti migranti, un sacerdote dice la sua verità (Video)

Omelia anti migranti, un sacerdote di Sora dice la sua verità.

A Sora Don Donato ha dichiarato: «Hanno telefonini e collanine, non sono perseguitati».

L’omelia di Don Donato Piacentini è stata accolta dagli applausi in piazza, ma ha diviso i social.

Durante i festeggiamenti per San Rocco a Sora, in provincia di Frosinone, il parroco del paese si è lasciato andare ad un’omelia fortemente “politicizzata”, manifestando il proprio pensiero circa l’Immigrazione.

Don Donato Piacentini, durante la funzione in piazza, nel tentativo di rimarcare la necessità di aiutare «il prossimo tuo» (inteso dal parroco come “chi vive strettamente a fianco di qualcuno”, ndr) e spesso in difficoltà e abbandonato a se stesso, ha chiesto ai partecipanti alla funzione: «Dove sono gli uomini che se ne fanno carico?». Secondo Don Donato, conscio di essere «polemico», queste persone bisognose «non sono sulle navi che si vanno a soccorrere. Non sono le persone che hanno telefonini oppure catenine catene al collo e dice che vengono dalle persecuzioni. Quale persecuzioni?». «Guardiamoci intorno – ha continuato Don Donato Piacentini – guardiamo la nostra città, guardiamo la nostra patria, guardiamo le persone che ci sono accanto che hanno bisogno», ha inveito il parroco. «Quante ne conosco io sono tante, tantissime. Sono una marea di persone che si vergognano del loro stato di vita perché non si può vivere in certo modo con queste disuguaglianze».

Una predica che ha raccolto l’applauso dei presenti in piazza, malgrado qualche mormorio, ma che in rete sta generando non poche polemiche.

Ecco il video: